Holy Motors - Recensione

Un film nel film. Un omaggio di Leos Carax al cinema.
La prima volta si guarda, la seconda si capisce e la terza nascono domande. Io ho dovuto fare tutto assieme! Il risultato è stato drammatico, a momenti non capivo più di chi o cosa stavo scrivendo, era l'attore? Il regista? Il Film? O tutti e tre insieme? Ecco, più o meno Holy Motors è così: un'opera artistica che vive per se stessa e in egual modo per tutti quelli che vogliono vederla.
Pirandelliano.
RECENSIONE
<<E’ questo che volete, che diventiamo tutti dei paranoici?>>
<<Non lo siete forse già? Ma sì, e molto anche. Per esempio io sono sempre stato convinto che un giorno sarei morto>>.

MissK DiCinema

Nessun commento:

Posta un commento