The Lost Dinosaurs: recensione

C'è una sottile linea tra il genio e la pazzia. Tra l'adrenalina e la confusione. Sid Bennett ha voluto sfidarla andando a caccia di dinosauri e usando la tecnica del found footage (quella di The Blair Witch Project) come fosse la soluzione a tutti i problemi di sceneggiatura possibili. Un'occasione mancata. The Lost Dinosaurs poteva essere la giusta combinazione di reale e di fantascienza con il confine perfetto di inospitalità preistorica. Ma qui diventa solo casino, lesotosauri che mangiano cioccolatini e una manciata di trama illogica. 
Perso.
RECENSIONE

<<I demoni stanno uscendo sempre più spesso dalla loro dimora, non dovremmo essere qui>>

MissK DiCinema

Nessun commento:

Posta un commento