The Notebook - Le pagine della nostra vita: recensione

La manina fatata di Nick Cassavetes non lascia spazio ai cavilli. Non ci sono difetti a cui aggrapparsi o luoghi comuni da tirare fuori per stroncature inutili (cosa che chi ama il cinema non si sogna nemmeno di fare). Notebook è uno di quei film che se fosse muto sarebbe ugualmente appetibile. Nelle immagini, nelle ambientazioni (anni ’40), nei silenzi e nella musica scorre un sentimento limpido e delicato che coglie nel segno senza tergiversare. I cigni sul lago si ricordano anche dopo la visione, un passaggio di stile che si vorrebbe agguantare per non tenere il resto. Perché la falla in Le pagine della nostra vita è proprio lì, in tutto ciò che sta dentro il parlato e l’agito: nella storia. Vacua, scontata e senza nervo. Ricca di dialoghi “mocciani”, ovvio che monta fino al parossismo e prevedibilità impazzita. Come mai gli siano sfuggite di mano le dosi del pathos resta un mistero, il risultato è però bipolare. Diviso tra miele o fiele. Tra il gusto e il disgusto.
Se si è appassionati di storie d’amore adolescenziali e a tratti frivole va bene, emozione assicurata con kleenex  al seguito.
Ma se pretendete un contenuto che (almeno sullo schermo) destabilizzi le vostre ordinarie percezioni, allora si ha di fronte un  meló stratosfericamente noioso. Non c’è stupore, nessun viscerale tratto che si ricordi.
Sarebbe stato bello guardare un buon film romantico dentro cui non ci fosse il solito dramma impantanato di guerra. Con altri pretesti per raccontare un “per sempre” che non fossero Alzheimer o morte. Senza sopportare il classico (che sta per tremendo) mix: “litigio più passione uguale amore vero”. Eppure questi sono gli ingredienti, ammucchiati nella commozione che fa tanto eccesso e nello strazio che colpisce il desiderio. Davvero è necessario afferrare la tragedia del tempo perduto e trasformarla in melassa per raccontare un’appassionante storia d’amore? 
La risposta è in altri film.
Sfiatato.

<<Su molte cose non erano d'accordo, anzi di rado erano d'accordo su qualcosa. Era un litigio continuo, una sfida continua ogni giorno. Ma nonostante il loro essere così diversi, una cosa importante avevano in comune: erano pazzi l'uno dell'altra>>.

Scheda film
Titolo: Le pagine della nostra vita (The notebook)
Regia: Nick Cassavetes
Sceneggiatura: Jan Sardi, Jeremy Leven
Cast: Ryan Gosling, Rachel McAdams, James Garner, Gena Rowlands, James Marsden, Sam Shepard, David Thornton, Joan Allen
Genere: drammatico
Durata: 123’
Nazione: USA
Uscita: 2004
Tratto dal romanzo "Le pagine della  nostra vita" di Nicholas Sparks.

MissK DiCinema

Nessun commento:

Posta un commento