Tutte contro lui di Nick Cassavetes: recensione

Era il 1996 quando il trio Hawn, Keaton, Midler dichiarava guerra ai mariti fondando il Club delle prime mogli, non nasceva certo la commedia perfetta, però le attrici sapevano darle ragion d’essere per cui la vendetta appariva dignitosa, oltre che umoristica. Tutte contro lui cambia il copione, ma conserva lo spirito di quelle donne tradite e trascurate da uomini bugiardi e doppiogiochisti. Razza che Nick Cassavetes (Face-Off) punisce, in senso narrativo e figurale, con la sceneggiatura di Melissa Stack.


<<Un avvocato, più una finta tonta, più una tettona fanno una donna capace di tutto>>.


MissK DiCinema

Nessun commento:

Posta un commento