Romeo e Giulietta di Carlo Carlei (2014): canzone trailer

<<Amore è un fumo levato col fiato dei sospiri; purgato, è fuoco scintillante negli occhi degli amanti; turbato, un mare alimentato dalle loro lacrime. Che altro è esso? Una follia discreta quanto mai, fiele che strangola e dolcezza che sana>>.
(Da Romeo e Giulietta di William Shakespeare: atto I, scena I).

Di Romeo e Giulietta il cinema ne ha visti di ogni salsa per oltre 40 versioni e differenti approcci. Una delle prime trasposizioni fu quella di  J. Gordon Edwards nel 1916, a cui seguirono le regie di George Cukor nel 1936 e di Jiri Weiss con ambientazione nazista nel 1959. Nel 1954 arrivò anche la produzione italiana con al timone il genovese Renato Castellani (Leone d'Oro a Venezia) e, circa 12 anni dopo, si aggiunse Franco Zeffirelli con la sua lussuosa versione in lingua inglese, vincitrice di 2 premi Oscar e 3 Golden Globe. Passando per interpretazioni musicali (Paul Czinner, 1966), pop e pulp (Baz Luhrmann, 1996), erotiche (A.P. Stootsberry, 1969), animate (Gnomeo e Giulietta di Kelly Asbury, 2011) o liberamente ispirate (West Side Story di Robert Wise, 1961) l'opera di Shakespeare continua a essere oggetto intramontabile di creazioni rivedute e (s)corrette che, nel bene o nel male, conservano l'idea di quell'amore impossibile che si ribella alle imposizioni. 
Nel 2014 il compito di riportare nelle sale l'omonima tragedia shakespeariana sarà del calabrese Carlo Carlei che si presenta con un piglio rimodernato dentro cui, a quanto pare, sono assenti i dialoghi originali. Il suo Romeo & Juliet ha tutta l'aria di voler parlare ai cuori più giovani, o magari a quelli capaci di restare ancora ...giovani. I protagonisti sono Douglas Booth (Noah; Posh) e Hailee Steinfeld (3 Days to kill; Ender's Game), l'uscita del film è prevista il 16 ottobre 2014, distribuito da Good Films. 

La voce e il piano della canzone nel trailer sono della musicista di origini russe Nika Roza Danilova, conosciuta con il nome d'arte Zola Jesus. La canzone si intitola Skin ed è tratta da Conatus: terzo album del 2011.
Eccola:

MissK DiCinema

Nessun commento:

Posta un commento