Before we go: canzone trailer + recensione breve

La casualità non esiste, il fato men che meno,  la mente può forse vacillare e il cuore segue le sue ragioni, ma quello che ci capita, gli scontri, gli incontri, gli amori e gli abbandoni no, sono granitici frutti di una catena naturale di azioni e di reazioni. 
Peccato però che spesso tutto questo cianciare di logica venga messo in dubbio dalle emozioni e, ancora più concretamente, da risvolti inaspettati. Il Captain America Chris Evans nel suo primo lavoro dietro la cinepresa è probabile che abbia attinto dalle sue (emozioni) perché Before we go sta al regista come il primo romanzo sta allo scrittore. Per questo si nota un’umiltà d’impegno resa ancora più toccante da due protagonisti intrisi di cicatrici e di buoni (quanto infantili) propositi. Nonostante il loro scetticismo e le loro condotte sono pronti a balzare dentro la vita, nel preciso momento in cui, fato o non fato, qualcuno ci trova e le nostre prospettive iniziano a cambiare.
Chiamatelo Prima dell’alba (Linklater, 1995)  che a Chris dev’essere piaciuto parecchio, ma questa è una buona opera prima che denota soprattutto la voglia di dire senza esagerare, di mostrare senza ingigantire. Per questo il dramma regge e si perdona la sterilità dell’intento. Resta coi piedi a terra Chris e regala insieme alla protagonista (Alice Eve) una notte di sorprese e di confessioni che si condividono senza pretese. È la magia del tutto è possibile, dei risvegli dopo anni di intontimento, del rimettersi in carreggiata prima che sia troppo tardi.
Bravi loro che sembrano crederci davvero, rendendo tangibile l’idea di crederci anche noi.

USA, 2015. Inedito in Italia.


La canzone del trailer ufficiale è opera dei The National e si intitola England, eccola:




MissK DiCinema

Nessun commento:

Posta un commento